Servizio Catastale ed Irriguo

Consulta il servizio catastale per agire sulle particelle possedute

Accedi »

Accesso alla intranet consorzio

Se sei un dipendente interno, accedi da qui ai servizi offerti dalla rete interna

Accedi »

Webmail & Posta Certificata

Accedi da qui alla gestione delle email personali e della posta certificata

Leggi Webmail     Leggi Pec

Area Riservata

News


BLAIOTTA:"TEMPERATURE ANOMALE. A RISCHIO L' IRRIGAZIONE DEI CAMPI". Da soli non possiamo farcela,serve la collaborazione di tutti.

Da soli non possiamo farcela! La lotta è impari. Siamo fortemente preoccupati per la paura di non riuscire ad erogare l'acqua necessaria agli eroici agricoltori ed evitare la perdita del raccolto”.

Questo l’allarme che lancia il Presidente del Consorzio di Bonifica dello Jonio Cosentino di Trebisacce (CS),Marsio Blaiotta,sulle conseguenze del caldo torrido con punte al di sopra dei 38°nel mese di giugno, che segna un nuovo record come uno dei più roventi degli ultimi anni.
“Il clima è sempre più bollente, le previsioni meteo per l'estate 2022 - spiega -dicono che potrebbe essere la più calda degli ultimi secoli e potrebbe prolungarsi oltre settembre con punte che potrebbero sfiorare i 43 gradi.
Non ci sono per il momento limitazioni dell'uso dell'acqua ma, da conoscitore della materia e in prima linea in una delle zone a più alto valore agricolo della regione, avverte il rischio che questo avvenga".
Infatti l’approvvigionamento idrico purtroppo, è reale,poiché è già al di sotto della media degli ultimi anni e anche le piogge rispetto al valore medio del periodo 2006-2015, considerando le stazioni meteorologiche, sono diminuite di oltre il 37%.
Potrebbe essere l’ultima chiamata e allora, il Presidente del Consorzio di Bonifica si rivolge a tutti gli agricoltori e cittadini raccomandando la massima collaborazione sul fronte del risparmio idrico.
“E’ – aggiunge -un momento difficilissimo per gli agricoltori già provati economicamente per il raddoppio dei costi di produzione a cui si somma il rischio di perdere le produzioni per i cambiamenti climatici in atto che non sono anomali ma ormai costanti".
Il Consorzio di Bonifica responsabilmente sollecita una forte solidarietà da parte di tutti non sprecando l'acqua per salvare il cibo ed evitare la chiusura di tantissime aziende agroalimentari.
"E’ fondamentale - rimarca -il ruolo dei Sindaci, perché da soli non possiamo farcela.Da troppo tempo - rivendica -siamo stati lasciati da soli per garantire questo servizio essenziale per l'agricoltura e il territorio, nessuna programmazione o coordinamento per accrescere la capacità di accumulo della risorsa idrica, temi che in Calabria sembra siano spariti dai radar politico istituzionali.
Ad esempio, non tutti gli agricoltori sono stati aiutati per la realizzazione di moderni impianti d'irrigazione che garantiscono il risparmio idrico, e una corretta e costante irrigazione".
" Siamo - conclude -in piena battaglia, giorno e notte, per garantire l'irrigazione, serve però l'aiuto da parte di tutti per un maggiore equilibrio nell'utilizzo dell'acqua ma anche per realizzare soluzioni strutturali che noi abbiamo ben chiare".


Ultimo aggiornamento: 01/01/1970 00:00:00